Elezioni 2018. Sono 98 i partiti in gara: qualche consiglio di voto

Cento, cento, cento… invece no. La solita delusione provata nel momento del “gira la ruota all’Ok prezzo giusto”. I partiti che si contendono le poltrone del 4 marzo sono soltanto 98.
Le porte del Viminale – per consegnare i simboli politici – hanno chiuso ieri pomeriggio alle 16. Confesso tutta la mia indecisione. Guardando la carica dei 98, ci si imbatte in liste variegate, creative. Insomma: ce n’è per tutti i gusti.

Consigliate per voi:

  • Movimento mamme del mondo. E c’è chi è rimasto ancora alle quota rosa? Pivelli.
  • W la fisica. Questo partito nasce da un docente universitario di Ingegneria che vive a Praga, che vuole il ritorno dei cervelli in fuga…mica ha proprio tutti i torti!
  • Movimento dei Poeti d’azione. Più poesie per tutti.
  • Sacro Romano impero cattolico. Più ghigliottine per tutti.
  • Free flights to Italy Più viaggi per tutti.
  • La Luce del Sud. E’ un partito e non un pacchetto vacanze con yoga e saluto al sole.
  • Grande Nord. Pare si tratti di lombardi e veneti riuniti, ma c’è chi spoilera si tratti invece di una community di fans de Il trono di Spade
  • No riforma forense. Qui si tratta di avvocati arrabbiati
  • Statuto dei lavoratori articolo 18 per il Recupero del Maltolto Qui si tratta di generici arrabbiati.
  • I forconi. Qui si tratta di generici arrabbiati che non amano troppo i discorsi
  • Movimento gente onesta. Potevano forse mancare?
  • Partito delle buone maniere (dispositivi anti molestie). Artefice di questa lista è Cirillo Giuseppe, psicologo di Caserta. Tra i suoi obiettivi? Portare in tutti i Comuni d’Italia un ufficio di bon ton e rendere obbligatorio il test dell’Hiv. D’altronde alle precedenti elezioni aveva presentato il Partito dei preservativi gratis e il Partito dei pedoni!
  • Sms (Stato moderno e solidale). Fatto da un ex magistrato, un genio del marketing, si attendono le Europee per vedere come se la cava con la parola Whatsapp.
  • Movimento tecnico nazionale popolare pace. Questo partito nasce in Molise, afferma di essere nazionale ma… si presenta soltanto in Molise. E poi c’è chi sostiene che Il Molise non esiste!!

Lascia un commento

Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Articoli correlati

Masterchef 13, vince Eleonora

I dieci comandamenti per un “Je suis” Israele

In piazza San Pietro un popolo dice grazie a Papa Benedetto XVI

Cento, cento, cento… invece no. La solita delusione provata nel momento del “gira la ruota all’Ok prezzo giusto”. I partiti che si contendono le poltrone del 4 marzo sono soltanto 98.
Le porte del Viminale – per consegnare i simboli politici – hanno chiuso ieri pomeriggio alle 16. Confesso tutta la mia indecisione. Guardando la carica dei 98, ci si imbatte in liste variegate, creative. Insomma: ce n’è per tutti i gusti.

Consigliate per voi:

  • Movimento mamme del mondo. E c’è chi è rimasto ancora alle quota rosa? Pivelli.
  • W la fisica. Questo partito nasce da un docente universitario di Ingegneria che vive a Praga, che vuole il ritorno dei cervelli in fuga…mica ha proprio tutti i torti!
  • Movimento dei Poeti d’azione. Più poesie per tutti.
  • Sacro Romano impero cattolico. Più ghigliottine per tutti.
  • Free flights to Italy Più viaggi per tutti.
  • La Luce del Sud. E’ un partito e non un pacchetto vacanze con yoga e saluto al sole.
  • Grande Nord. Pare si tratti di lombardi e veneti riuniti, ma c’è chi spoilera si tratti invece di una community di fans de Il trono di Spade
  • No riforma forense. Qui si tratta di avvocati arrabbiati
  • Statuto dei lavoratori articolo 18 per il Recupero del Maltolto Qui si tratta di generici arrabbiati.
  • I forconi. Qui si tratta di generici arrabbiati che non amano troppo i discorsi
  • Movimento gente onesta. Potevano forse mancare?
  • Partito delle buone maniere (dispositivi anti molestie). Artefice di questa lista è Cirillo Giuseppe, psicologo di Caserta. Tra i suoi obiettivi? Portare in tutti i Comuni d’Italia un ufficio di bon ton e rendere obbligatorio il test dell’Hiv. D’altronde alle precedenti elezioni aveva presentato il Partito dei preservativi gratis e il Partito dei pedoni!
  • Sms (Stato moderno e solidale). Fatto da un ex magistrato, un genio del marketing, si attendono le Europee per vedere come se la cava con la parola Whatsapp.
  • Movimento tecnico nazionale popolare pace. Questo partito nasce in Molise, afferma di essere nazionale ma… si presenta soltanto in Molise. E poi c’è chi sostiene che Il Molise non esiste!!

Lascia un commento

Piaciuto l'articolo? Condividilo!

Articoli correlati

Masterchef 13, vince Eleonora

I dieci comandamenti per un “Je suis” Israele

In piazza San Pietro un popolo dice grazie a Papa Benedetto XVI

Torna in cima